News

Si è svolta mercoledì pomeriggio, presso la sede di Confcooperative a Ragusa, la prima riunione del neo eletto Consiglio provinciale. Un momento importante che giunge dopo i tre anni di commissariamento della sede provinciale di Ragusa. Durante l’incontro, come previsto dallo Statuto, è stato nominato il Consiglio di presidenza ed i 4 vice presidenti che coadiuveranno l’operato del presidente Gianni Gulino. Aurelio Guccione e Salvo Borrelli per il settore del Sociale e Carmelo Criscione e Rosario Pedriglieri per quello dell’Agricoltura sono i 4 vice presidenti eletti dal consiglio. “Il nostro Consiglio provinciale di mercoledì – spiega Gianni Gulino – rappresenta un passaggio importante e di rinnovata forza per la nostra confederazione. Il nostro obiettivo è quello di continuare ad essere un punto di riferimento per le cooperative associate, ma con l’intenzione di allargare la nostra base sociale. Abbiamo deciso di dare vita a Tavoli tematici che ci permetteranno di affrontare con sempre maggiore competenza e praticità le questioni proprie dei vari settori.

Leggi tutto...

“Sprigioniamo sapori”, iniziativa imprenditoriale avviata dal Consorzio “La Città Solidale” all’interno del Carcere di contrada Pendente, ha provveduto nei giorni scorsi ad un servizio di pasti caldi offerti agli indigenti che manifestano da settimane in piazza Poste.

Nel merito di questa iniziativa si sono dette e scritte molte parole. Soprattutto quando, ultimato il periodo di questa generosa offerta, è apparso in corso Italia un cartello con su scritto “Da oggi ci hanno privato anche del cibo”.

“A questo punto – interviene Aurelio Guccione, presidente del Consorzio “La Città Solidale” – riteniamo opportuno chiarire la nostra posizione. La nostra iniziativa, non istituzionale, era ispirata all’assoluta gratuità, in un’ottica di intervento di emergenza a sostegno di persone bisognose. Un gesto che, fin dal principio, era inteso come limitato nel tempo. Non è possibile, infatti, scambiare un gesto di favore come un diritto acquisito per sempre. Abbiamo interrotto la distribuzione dei pasti perché il nostro budget di impresa non ci permetteva di proseguire.

Leggi tutto...

L’incontro con il mondo della cooperazione sociale ed il Commissario straordinario al Comune di Ragusa è previsto per giovedì prossimo. Un incontro utile per definire le future strategie di programmazione per i Servizi sociali.

“Saremo presenti e propositivi – esordisce Aurelio Guccione, presidente del Consorzio “La Città Solidale” di Ragusa – ed apprezziamo il grande segnale di apertura che giunge dalla dottoressa Margherita Rizza. Il Commissario straordinario, infatti, ha il nostro più completo appoggio quando sottolinea la necessità di una riqualificazione della spesa per i servizi sociali e di una loro rinnovata programmazione. È importantissimo, infatti, che in questa fase siano state interpellate proprio le cooperative di tipo B. È un segnale positivo che apre ad un cambiamento epocale e nell’interesse di tutti. Non dimentichiamo l’emergenza che vivono le persone che stanno ancora manifestando in corso Italia e Piazza Poste, ma non dobbiamo per questo perdere di vista prospettive di più ampio respiro”.

“La Città Solidale”, dunque, proseguirà a sostenere i manifestanti fornendo loro i pasti caldi della cena, attraverso il catering di “Sprigioniamo sapori”.

Leggi tutto...

I pasti caldi per gli indigenti che protestano dinanzi al Palazzo Comunale saranno portati da oggi direttamente dalla mensa del carcere di Ragusa. Una scelta di solidarietà che la realtà denominata “Sprigioniamo sapori” ha sentito di volere intraprendere come segno di vicinanza ai chi ha bisogno.

“E’ un gesto – spiega Aurelio Guccione, presidente del Consorzio “La Città solidale” che ha in cura la mensa del carcere – che intende dare un segnale di sostegno concreto a chi ha bisogno. Ci sembra un fatto significativo che chi lavora in carcere possa essere d’aiuto a chi vive un momento di difficoltà. Ma questa iniziativa non può e non vuole rappresentare una soluzione. Il problema, infatti, deve essere affrontato dalla politica attraverso atti concreti e non proclami”.

Leggi tutto...

“Il tempo dei sussidi come soluzione di ogni male è finito ed è fallito”.

Parte da questa considerazione l’analisi di Aurelio Guccione, presidente del Consorzio di cooperative “La Città solidale” di Ragusa.

“Abbiamo assistito e seguito con molto attenzione – prosegue Guccione – alla manifestazione dei cittadini indigenti dinanzi al Palazzo di Città. Un fatto che ci obbliga a riflettere e, soprattutto, a proporre delle soluzioni che siano sostenibili. I sussidi possono rappresentare, infatti, una strumento per tamponare un’emergenza, ma non sono affatto la soluzione. Chi può dare le migliori risposte è la cooperazione sociale di tipo B che permette l’inclusione lavorativa di soggetti svantaggiati”.

Un impegno che da solo, però, non è sufficiente.

Leggi tutto...

Un workshop a contenuto consuntivo inerente il progetto di inclusione sociale " Perché no?". Questo il contenuto della giornata seminariale che si è svolta ieri mattino a Modica al Palazzo della Cultura. Gli attori protagonisti del progetto, gli assistenti sociali e parte dei partner del progetto che vede coinvolti i Comuni di Modica, Pozzallo, Scicli ed Ispica, si sono dati appuntamento per riflettere sulle modalità di realizzazione e svolgimento del progetto che è stato indirizzato ai giovani a rischio marginalizzazione e agli immigrati con particolare riferimento ai reclusi nella casa circondariale di Modica Alta. L'incontro è servito a focalizzare l'attenzione sulle realizzazioni di "Perchè no?" nella città di Modica con particolare riferimento alle esperienze di laboratorio protetto realizzate in favore di giovani presso il laboratorio dolciario don Puglisi e a beneficio degli immigrati presso la casa circondariale di Modica. Il laboratorio protetto è stata una sperimentazione di metodologia di formazione pratica, volutamente differente rispetto all'impostazione classica del corso di formazione.

Leggi tutto...

“Salutiamo con grande soddisfazione e spirito di amicizia l’elezione di Gianni Gulino alla guida di Confcooperative Ragusa”. Questo è il primo pensiero che Aurelio Guccione, presidente del Consorzio “La Città Solidale” offre alla luce di quanto emerso durante l’Assemblea di Confcooperative Ragusa. “Finalmente – spiega Guccione – anche Ragusa si è dotata dei propri organismi regolarmente eletti, sebbene dopo tre anni di ottimo commissariamento”. Ma, al di là di tutto, resta la consapevolezza del lavoro da fare. Un impegno che il Consorzio intende portare avanti con determinazione. “Siamo presenti nel Consiglio di Confcooperative – prosegue Guccione – sia come Consorzio, che con i nostri rappresentanti delle cooperative. A parte il sottoscritto, infatti, portiamo in Consiglio Maria Palazzolo (Demetra), Giovanni Brafa (Esistere), Francesco Cannizzo (Jumangi), Pietro Pitino (L'Arca), Emiliana Di Martino (Educere), Marilena Meli (Nuovi Orizzonti).

Leggi tutto...

Si chiama “Sprigioniamo sapori” ed è il nome del marchio presentato questa mattina dal consorzio “La Città Solidale” al termine della due giorni di seminario dedicato all’economia sociale. Un marchio che rappresenta una risposta concreta per l’inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati e per il pieno recupero dei detenuti. Aurelio Guccione, presidente del Consorzio, entra nei dettagli del progetto. “Il nostro consorzio – spiega - ha inteso intraprendere un azione imprenditoriale che ad oggi ha già creato 10 posti di lavoro, di cui sei di inclusione di svantaggiati presso la casa circondariale di Ragusa. Il progetto consiste nell’avviamento di un impresa per gestire la cucina detenuti e il bar/spaccio aziendale. Nella mensa vengono occupati due cuochi, due aiuto cuoco detenuti e 4 inservienti detenuti. Mentre nel bar spaccio sono occupati una donna e un barista. La prospettiva del progetto è di integrare nel mondo del lavoro i detenuti, offrendo loro la possibilità di lavorare anche dopo l’espiazione della pena. Infatti, si prevede di offrire il catering esterno con l’organizzazione di banchetti, cerimoniali e degustazioni oltre che di punti vendita esterni dei prodotti gastronomici”.

Leggi tutto...

Si apre domani il secondo Seminario sull’economia sociale promosso dal Consorzio “La città solidale di Ragusa”. Un appuntamento dal tema “Cooperazione e occupazione, modelli e buone prassi per lo sviluppo sostenibile” e che intende favorire un nuovo dialogo tra le realtà della cooperazione sociale e le forze economiche e politiche del territorio. Il seminario si svolgerà nell’intera giornata di venerdì e sabato mattina nell’Aula Magna dell’ex Facoltà di Agraria in via Solarino ad Ibla. Di grande prestigio i nomi dei relatori coinvolti. Da Gaetano Mancini, presidente regionale di Confcooperative a Claudia Fiaschi, presidente nazionale del Consorzio “Gino Mattarelli”, passando per l’importante intervento del Colonnello della Guardia di Finanza Francesco Fallica chiamato a relazionare a proposito dei “controlli sui finanziamenti pubblici e sull’affidamento dei servizi nella normativa nazionale ed Europea”. “Ma tutti gli ospiti del seminario – spiega Aurelio Guccione, presidente de “La Città solidale”- rappresentano un’occasione di crescita per tutti noi. Abbiamo invitato persone che vivono ogni giorno la realtà della cooperazione a livello nazionale, senza trascurare le testimonianze delle nostre cooperative sociali.

Leggi tutto...

Il Consorzio di Cooperative Sociali “La Città Solidale” di Ragusa ha istituito, un appuntamento annuale sull’Economia Sociale e sul ruolo della cooperazione nei processi di sviluppo.

Il seminario si svolgerà venerdì e sabato 23-24 novembre nell’Aula Magna dell’ex Facoltà di Agraria in via Solarino ad Ibla.

Aderiscono all’iniziativa, la Camera di Commercio, Confcooperative, il Consorzio Nazionale di cooperative sociali Gino Mattarelli e dell’Agenzia di Lavoro Sociale Mestieri.

Leggi tutto...

Pagina 4 di 6

Newsletter