News

Oggi alle ore 16 nella sala Spadaro di palazzo san Domenico (Comune di Modica) verrà presentato il bando èper l'accesso al Cantiere dell'Impresa Sociale di CoopUp Ragusa.

CoopUp è il progetto nazionale di Confcooperative per la promozione e lo sviluppo di ccoperative innovative giovanili.

CoopUp Ragusa ha dato il via a un avviso per la selezione di idee imprenditoriali presentate da giovani che vogliono costituirsi in cooperativa.

Vi aspettiamo alle ore 16 di lunedì 15 Maggio a Palazzo San Domenico per farvi conoscere i dettagli del Bando che scade il 20 Maggio, ma ci saranno altre finestre con scadenza a settembre e novembre 2017.

NUOVO BANDO CON SCADENZA IL 20 MAGGIO 2017

Coop Up è il luogo dove le idde si trasformano in Impresa e le Imprese hanno nuove opportunità di sviluppo, è il luogo dell'innovazione cooperativa.

Scade il prossimo 20 maggio il termine per presentare le domande di ammissione al Cantiere dell'Impresa Sociale attraverso un  bando per selezionare idee imprenditoriali di successo proposta da giovani under 35, imprese sociali e cooperative innovative, strt up del soiciale che aderiranno al Cantiere dell'impresa sociale e sarannno seguite per due mesi dai consulenti di Coop Up per realizzare il loro piano di impresa.

in allegato trovate il bando, il modulo di adesione e lo schema per descrivere la vostra idea imprenditoriale da presentare presso la sede di Coop Up Ragusa in via Falcone 78 oppure inviare per pec a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. affrettatevi dunque ad aderire al Cantiere dell'Impresa Sociale.

Un progetto che mira a coinvolgere le eccellenze italiane per favorire lo sviluppo dell’artigianato e l’inserimento lavorativo dei giovani di età compresa tra i 18 anni ed i 29 non ancora compiuti. Questo ed altro all’interno di “D.O.P - Dentro ed oltre la professione”, percorso finanziato da Italia Lavoro all’interno della misura “Botteghe di Mestieri” e che prevede l’attivazione di 20 tirocini formativi in provincia di Ragusa presso alcuni centri di eccellenza nella produzione del lattiero caseario. “In tutta la Sicilia – spiega Milena Ruffino, referente regionale di Italia lavoro – abbiamo attivato 15 botteghe di mestiere. Questa è l’unica finanziata in provincia di Ragusa. Vogliamo sperimentare un modello di formazione on the job riguardanti mestieri a vocazione artigianale. A Ragusa era naturale puntare sul settore del lattiero caseario, nel quale operano aziende importanti. Italia lavoro studierà questo modello per proporre lo sviluppo di scuole aziendali di eccellenza”. Il Consorzio “La Città Solidale” ha curato la fase di progettazione ed accompagnerà l’aspetto formativo dello sviluppo competenze dei tirocinanti e nei confronti delle aziende.

Leggi tutto...

Il progetto APQ "Voglio Dire..." e l'Associazione Terra e Popoli Onlus, in conclusione del percorso laboratoriale ed esperienziale d'intercultura “Dire...l'Altro - Oltre i Confini del Mediterraneo”, invitano a partecipare all'evento "Nilijua Mtasemaje - Esperienze di volontariato in Tanzania - reading e mostra fotografica" che si terrà il 31 Gennaio 2013 alle ore 18,30 presso il Centro Servizi Culturali in via A. Diaz, 56 a Ragusa. "Attraverso il Reading - spiega Valentina Distefano, tutor del progetto - i giovani che hanno partecipato al percorso si racconteranno e racconteranno di un viaggio e di un'esperienza, una e molteplice, di relazione, di amicizia e confronto con una cultura altra e con se stessi, tra emozioni e pensieri, domande e prospettive".

Leggi tutto...

Dopo 2 anni di lavori e di coordinamento tra le cooperative e i consorzi della regione Sicilia appartenenti al gruppo cooperativo CGM che conta più di 1300 cooperative in Italia, si è costituito a Palermo Sicilia Welfare, il Consorzio regionale delle Cooperative Sociali siciliane. Sono 5 i consorzi che hanno dato vita a questo super consorzio che toccano le maggiori provincie siciliane: Solidalia di Trapani, Il Nodo di Catania, Ulisse di Palermo, La Città Solidale di Ragusa e Sol. E di Messina, con più di 70 imprese sociali che operano in tutto il territorio siciliano. Il Consorzio si propone di promuovere l'interesse generale della comunità siciliana, lo sviluppo umano, lo sviluppo economico e la coesione sociale attraverso la gestione di servizi socio-sanitari ed educativi; lo svolgimento di attività diverse - agricole, industriali, commerciali o di servizi finalizzate all'inserimento lavorativo di persone svantaggiate; compreso la promozione e gestione di programmi e progetti nell’ambito della valorizzazione dei beni culturali, ambientali, dell’innovazione tecnologica e della green economy.

Leggi tutto...

Si è svolta mercoledì pomeriggio, presso la sede di Confcooperative a Ragusa, la prima riunione del neo eletto Consiglio provinciale. Un momento importante che giunge dopo i tre anni di commissariamento della sede provinciale di Ragusa. Durante l’incontro, come previsto dallo Statuto, è stato nominato il Consiglio di presidenza ed i 4 vice presidenti che coadiuveranno l’operato del presidente Gianni Gulino. Aurelio Guccione e Salvo Borrelli per il settore del Sociale e Carmelo Criscione e Rosario Pedriglieri per quello dell’Agricoltura sono i 4 vice presidenti eletti dal consiglio. “Il nostro Consiglio provinciale di mercoledì – spiega Gianni Gulino – rappresenta un passaggio importante e di rinnovata forza per la nostra confederazione. Il nostro obiettivo è quello di continuare ad essere un punto di riferimento per le cooperative associate, ma con l’intenzione di allargare la nostra base sociale. Abbiamo deciso di dare vita a Tavoli tematici che ci permetteranno di affrontare con sempre maggiore competenza e praticità le questioni proprie dei vari settori.

Leggi tutto...

“Sprigioniamo sapori”, iniziativa imprenditoriale avviata dal Consorzio “La Città Solidale” all’interno del Carcere di contrada Pendente, ha provveduto nei giorni scorsi ad un servizio di pasti caldi offerti agli indigenti che manifestano da settimane in piazza Poste.

Nel merito di questa iniziativa si sono dette e scritte molte parole. Soprattutto quando, ultimato il periodo di questa generosa offerta, è apparso in corso Italia un cartello con su scritto “Da oggi ci hanno privato anche del cibo”.

“A questo punto – interviene Aurelio Guccione, presidente del Consorzio “La Città Solidale” – riteniamo opportuno chiarire la nostra posizione. La nostra iniziativa, non istituzionale, era ispirata all’assoluta gratuità, in un’ottica di intervento di emergenza a sostegno di persone bisognose. Un gesto che, fin dal principio, era inteso come limitato nel tempo. Non è possibile, infatti, scambiare un gesto di favore come un diritto acquisito per sempre. Abbiamo interrotto la distribuzione dei pasti perché il nostro budget di impresa non ci permetteva di proseguire.

Leggi tutto...

L’incontro con il mondo della cooperazione sociale ed il Commissario straordinario al Comune di Ragusa è previsto per giovedì prossimo. Un incontro utile per definire le future strategie di programmazione per i Servizi sociali.

“Saremo presenti e propositivi – esordisce Aurelio Guccione, presidente del Consorzio “La Città Solidale” di Ragusa – ed apprezziamo il grande segnale di apertura che giunge dalla dottoressa Margherita Rizza. Il Commissario straordinario, infatti, ha il nostro più completo appoggio quando sottolinea la necessità di una riqualificazione della spesa per i servizi sociali e di una loro rinnovata programmazione. È importantissimo, infatti, che in questa fase siano state interpellate proprio le cooperative di tipo B. È un segnale positivo che apre ad un cambiamento epocale e nell’interesse di tutti. Non dimentichiamo l’emergenza che vivono le persone che stanno ancora manifestando in corso Italia e Piazza Poste, ma non dobbiamo per questo perdere di vista prospettive di più ampio respiro”.

“La Città Solidale”, dunque, proseguirà a sostenere i manifestanti fornendo loro i pasti caldi della cena, attraverso il catering di “Sprigioniamo sapori”.

Leggi tutto...

I pasti caldi per gli indigenti che protestano dinanzi al Palazzo Comunale saranno portati da oggi direttamente dalla mensa del carcere di Ragusa. Una scelta di solidarietà che la realtà denominata “Sprigioniamo sapori” ha sentito di volere intraprendere come segno di vicinanza ai chi ha bisogno.

“E’ un gesto – spiega Aurelio Guccione, presidente del Consorzio “La Città solidale” che ha in cura la mensa del carcere – che intende dare un segnale di sostegno concreto a chi ha bisogno. Ci sembra un fatto significativo che chi lavora in carcere possa essere d’aiuto a chi vive un momento di difficoltà. Ma questa iniziativa non può e non vuole rappresentare una soluzione. Il problema, infatti, deve essere affrontato dalla politica attraverso atti concreti e non proclami”.

Leggi tutto...

“Il tempo dei sussidi come soluzione di ogni male è finito ed è fallito”.

Parte da questa considerazione l’analisi di Aurelio Guccione, presidente del Consorzio di cooperative “La Città solidale” di Ragusa.

“Abbiamo assistito e seguito con molto attenzione – prosegue Guccione – alla manifestazione dei cittadini indigenti dinanzi al Palazzo di Città. Un fatto che ci obbliga a riflettere e, soprattutto, a proporre delle soluzioni che siano sostenibili. I sussidi possono rappresentare, infatti, una strumento per tamponare un’emergenza, ma non sono affatto la soluzione. Chi può dare le migliori risposte è la cooperazione sociale di tipo B che permette l’inclusione lavorativa di soggetti svantaggiati”.

Un impegno che da solo, però, non è sufficiente.

Leggi tutto...

Pagina 5 di 8

Newsletter